Terme
Uzbekistan

Tour Magico Uzbekistan

Scenari assolati dai colori accecanti, che fanno da sfondo a monumenti da fiaba.

Il paese paese dove la natura si fonde alla storia… ma la storia e le tradizioni sono anche negli aspetti più quotidiani: nelle piccole botteghe dove si lavorano i tappeti o gli arazzi di seta o nei laboratori dove si impara a costruire liuti di legno.

programma

1° Giorno: Milano - Urgench
Ritrovo dei signori partecipanti in aeroporto. Partenza con volo di linea per Urgench. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno: Urgench - Khiva
Arrivo previsto alle 05:55. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale parlante italiano e trasferimento in hotel per la prima colazione (check in dopo le ore 14.00). Deposito bagagli. Inizio delle visite di Khiva, la più antica e meglio conservata cittadina sulla “via della seta”. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento della visita con la Casa di Pietra (Tosh Howli), la Madrasa Allah Kuli Khan e il caravanserrai. Sarà prevista una visita alla panetteria Zarafshan, con dimostrazione della preparazione del pane tradizionale. Al termine delle visite, sistemazione in hotel. Cena in ristorante locale con dimostrazione della preparazione del pasto tradizionale di Khorezm: Shivit Oshi. Pernottamento in hotel.

3° Giorno: Urgench (o Khiva) - Bukhara
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto a Urgench e partenza con volo interno per Bukhara. All'arrivo trasferimento in città e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio inizio della visita della città. Cena in ristorante. Pernottamento in hotel.

4° Giorno: Bukhara
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della città. Pranzo in ristorante. Proseguimento delle visite con la fortezza Ark, una città nella città, antica quanto Bukhara, casa dei governanti di Bukhara per un millennio, la moschea Bolo Hauz. Sosta alla casa di Rahmnon per assistere al master class di suzane (il celebre ricamo uzbeco, usato soprattutto nella lavorazione dei tappeti). Cena tipica in ristorante con spettacolo folkloristico. Pernottamento.

5° Giorno: Bukhara - Shakisabz - Samarkanda
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Samarkanda. Sosta per la visita a Shakrisabz, città natale di Amir Temur. Pranzo. Visita di Shakhrisabz e visita delle rovine del Palazzo Bianco, del Mausoleo di Kuk-Gumbaz e Sayidon, del Mausoleo di Djakhangir e della Moschea Hazrati Imam. Proseguimento per Samarkanda. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento.

6° Giorno: Samarkanda
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della città, si potranno visitare: la piazza Registan, il Gur Emir (in tajik: tomba dell’emiro), mausoleo dedicato a Timur e ai suoi discendenti (XV sec.) e il mercato Siab, la Moschea Bibi Khanym. Pranzo. Proseguimento delle visite con la necropoli dei regnanti e dei nobili di Samarkanda, Shakhi Zinda (il re vivente), l’osservatorio Ulugbek (1420), si potranno ammirare i resti di un grande astrolabio per l’osservazione della posizione delle stelle, e le rovine Afrasiab con il museo. Rientro in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento.

7° Giorno: Samarkanda - Tashkent
Prima colazione in hotel. Nella mattinata proseguimento delle visite di Samarcanda. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio partenza in treno per Tashkent. Sistemazione nelle camere riservate. Cena dell'arrivederci in ristorante. Pernottamento in hotel.

8° Giorno: Tashkent - Milano
Prima colazione. Nella mattinata visita di Tashkent. Pranzo in ristorante. Trasferimento in aeroporto e disbrigo delle operazioni d’imbarco. Partenza con volo alle 15:05. Arrivo a Milano Malpensa alle 19:15. Trasferimento ai punti di partenza
N.B. Tutte le visite sono garantite ma potrebbero subire variazioni rispetto all’ordine sopra indicato.

DOCUMENTI NECESSARI

Passaporto con validità residua di non meno di tre mesi alla data di ingresso nel Paese.

INFORMAZIONI UTILI

I programmi in Asia Centrale sono ricchi di interesse storico e culturale. È richiesto, tuttavia, un certo spirito di adattamento alla realtà locale: i voli potrebbero subire improvvise variazioni di orario, costringendo a riprogrammare l’ordine delle visite.

Vista la situazione climatica ed ambientale è necessario rispettare alcune cautele igieniche come non mangiare verdure crude e bere acqua solo da bottiglie sigillate. Le strutture alberghiere negli ultimi anni sono molto migliorate, anche se in alcune città restano ancora lontano dagli standard occidentali. In particolare ad Urgench va considerata una sistemazione di categoria turistica ed a Bukhara.

Il parco automezzi utilizzato per i trasporti dei turisti è ancora antiquato e molto datato, pertanto possono capitare contrattempi come ritardi negli arrivi oppure mancato funzionamento del condizionatore. La bellezza delle cose da vedere ricompenserà qualche eventuale disagio. Il trasferimento in pullman da Urgench a Bukhara, attraverso il deserto, è lungo e pesante, aggravato dai lavori di adeguamento
del manto stradale ancora in corso; si fa presente che, durante tutto il percorso, non esistono strutture di accoglienza e posti di ristoro.

Farmaci: si raccomanda la massima cautela nell’introduzione di medicinali di tipo ansiolitico poiché vengono equiparati a vere e proprie droghe. Qualora si tratti di ansiolitici salvavita (a titolo di esempio “Xanax” e “Orfidal” che contengono Alprazolam), i medicinali devono essere dichiarati al momento dell’ingresso nel Paese e accompagnati dalla prescrizione medica. Altrettanto importante è limitare il quantitativo solo allo stretto necessario per affrontare il viaggio. Per essere certi che il farmaco possa essere introdotto nel Paese, si suggerisce di contattare prima della partenza l’ambasciata uzbeka a Roma.

Massimale valuta importabile: dall’inizio del 2018 l’importo massimo in valuta estera in contanti che è possibile portare con sè in Uzbekistan, non soggetto a dichiarazione doganale, è il corrispettivo di USD 2000.

Se non trovi quello che cerchi, contattaci per un preventivo dettagliato
Se non trovi quello che cerchi, contattaci per un preventivo dettagliato